image

L’INIZIATIVA. Partenza e arrivo all’ex Arsenale.

La segretaria Ghio: «Bisogna pensare a una mobilità sostenibile» 

Saranno settanta gli ingegneri veronesi che stamattina, alle 9, si daranno appuntamento all’ex Arsenale di Verona per partecipare all’Ottava edizione di EnerGita, l’escursione di 30 chilometri in bicicletta da Verona ad Arcè di Pescantina e ritorno promossa dalla Fiab Verona Onlus e dalla Commissione sostenibilità dell’Università nell’ambito del Festival della bicicletta del Comune. Tra i partner del Festiva della bicicletta, l’Ordine degli Ingegneri ha infatti patrocinato l’intero l’evento e aderito in particolare a EnerGita, inserendola come visita tecnica nella rassegna open Ingegneri aperti alla città 2017 «Innovisioni. Idee e progetti del tutto nuovi». L’iniziativa punta a rilanciare il progetto dell’Ecomuseo dell’Energia pulita con il riutilizzo dei percorsi dei canali e delle centrali idroelettriche che tra Otto e Novecento hanno trasformato il nostro territorio e che ancora oggi raccontano un pezzo importante di quella affascinante storia industriale che ha saputo incarnare una visione lungimirante per la città. «Con l’adesione dell’ordine a questa iniziativa», ha sottolineato Giovanna Ghio, segretario dell’ordine e consigliere referente della Commissione impianti elettrici, «non solo ribadiamo la nostra apertura alla città, alle sue istituzioni e associazioni ma sottolineiamo, in particolare, quanto la tutela e la salvaguardia ambientale debbano diventare per gli Ingegneri presupposto imprescindibile nella pianificazione urbanistica e progettazione del costruito, a partire dal ripensare la mobilità in una direzione sostenibile. Preme sottolineare inoltre la portata didattica e formativa della visita tecnica in cui verranno illustrate la centrale di recente realizzazione alla diga del Chievo e quella da costruirsi in sinergia con il rifacimento del ponte di Arcè a Pescantina». All’interno di Villa Spinola Simone Venturini, ingegnere progettista di Technital, illustrerà il progetto della nuova turbina mentre Claudio Malini parlerà della storia del canale Biffis dal 1938 al 1943. Verrà inoltre mostrata una presentazione del progetto Ecomuseo dell’Energia Pulita.

Tratto da: L'Arena, IL GIORNALE DI VERONA

Data: 7/05/2017

Note: CRONACA - pag. 20