Una commemorazione davanti al monumento «Civiltà italica»

L’INTERVENTO. Sarà L’Oréal a contribuire stanziando quindicimila euro
Dedicato alla «Civiltà italica», è dove caddero le bombe della Grande guerra il 14 novembre 191

Bellezza tira bellezza. E arte. Così, nel centenario della fine della Grande Guerra 1915-18, il monumento intitolato alla “Civiltà italica”, situato in piazzetta XIV Novembre, nell’area di piazza Erbe, viene restaurato dal Comune grazie ai fondi raccolti dalla società L’Oréal Italia Spa, colosso internazionale dei prodotti di bellezza, dai profumi ai cosmetici. La quale ha promosso sui social network, dal maggio 2017, l’iniziativa “Beauty Renovation: la scienza rinnova la bellezza”.Con questa iniziativa la società ha individuato alcune statue femminili da restaurare, ubicate in diverse città italiane compresa Verona, fra le quali sceglierne tre di cui finanziare il restauro. E, come ha spiegato l’assessore ai lavori pubblici Luca Zanotto all’uscita della riunione di Giunta, tra i monumenti risultati vincitori era inclusa la statua bronzea intitolata alla “Civiltà italica”, in memoria delle vittime del bombardamento austriaco su Verona del 1915, proprio su piazza Erbe e altre zone. Morirono 35 persone. In quell’occasione tra i primi soccorritori ci furono anche alcuni scout del CnGei sezione di Verona, che nel 1916 per questi atti di eroismo ricevettero sulla propria bandiera la medaglia d’oro della Fondazione Carnegie. «La L’Oréal ha così stanziato 15mila euro per questo restauro e li ha donati al Comune attraverso lo strumento dell’Art Bonus», dice Zanotto. L’Art Bonus consente di detrarre dalle tasse fino al 65 per cento dell’importo versato a sostegno della cultura.«Utilizzeremo questa somma per restaurare il monumento, come edilizia monumentale», illustra Zanotto, «e i lavori verranno svolti nei prossimi mesi, a partire da novembre».

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 13

Data: 30/08/2018

Note: E.G.