BASILICA DI SANT’ANASTASIA
BASILICA DI SAN MICHELE
STASERA ALLE 21 ALL’HOTEL DUE TORRI
Si ricorda don Gorzegno con un concerto gratuito
La musica di Vivaldi come augurio al quartiere
«La cura degli angeli» reading in Sala Casarini
LUC.P.

Domani, a Sant’Anastasia di Verona, alle ore 20.45, con ingresso gratuito, avrà luogo il concerto Messa da Requiem in Re Minore K 626 di Mozart, eseguito dal coro dell’Accademia musicale San Giorgio, per commemorare il quindicesimo anniversario della morte di don Stefano Gorzegno (1959-2003).Il giovane sacerdote veronese, medaglia d’oro al valor civile, donò la vita il 30 luglio 2003 per salvare alcuni ragazzi della sua parrocchia di Bojano che stavano rischiando di affogare nel mare di Termoli. Il concerto, che ha avuto il patrocinio del Comune, è stato organizzato dall’Associazione «Amici di don Stefano Gorzegno», nata nel 2015 su iniziativa di un gruppo di amici di don Stefano per promuovere la conoscenza, soprattutto fra i giovani, di questo giovane sacerdote veronese la cui vita è stata una luminosa testimonianza di fede e di impegno pastorale e civile.I concerti dell’associazione sono arrivate alla terza edizione, dopo il Magnificat di Vivaldi, nel 2016, e il Signore delle Cime nel 2017. 

Sarà dedicato ad Antonio Vivaldi il concerto in programma domani, alle 20.30, nella Basilica di Madonna di Campagna. Una serata organizzata dalla corale Antonio Salieri che con l’occasione vuole onorare anche la Santa Vergine della basilica della Madonna della pace e porgere gli auguri di un sereno Natale a tutta la cittadinanza.L’ingresso è libero. «Quest’anno abbiamo voluto dedicare questa serata ad un grande maestro, un compositore e violinista della repubblica di Venezia, tra i massimi esponenti del barocco musicale», spiega il maestro Fiorenzo Gaule, «e offrire un momento musicale d’alto livello ai tanti cittadini di San Michele che solitamente vengono ad ascoltarci».Con i coristi della basilica santuario Regina della pace «Antonio Salieri» ci saranno la soprano Lucia Cavazzana, i violini di Rita Poli ed Eleonora Elio, Sandro Caniglia alla viola e al violoncello Marco Sartori; all’organo siederà il maestro Gaole, mentre il direttore d’orchestra sarà Francesco Gaole.

L’associazione «La Cura Sono Io» organizza stasera alle 21 una performance artistico musicale «La Cura degli Angeli» nella Sala Casarini dell‘Hotel Due Torri, un’occasione per lo scambio degli auguri di Natale.La performance mira a mettere in luce la fatica del dolore, la gentilezza della cura e la potenza dell’amore, al fine di rinascere ogni giorno, al di là delle difficoltà e oltre la malattia. L’evento viene animato da Maria Teresa Ferrari, fondatrice e presidente dell’associazione «La cura sono io», ideatrice del concept e dei testi, il cui significato viene enfatizzato da una performance nella performance con originali installazioni e opere luminose dell’artista Luciana Soriato. Si alterneranno reading di testi poetici a cura di Sandra Ceriani e musiche per arpa, suonate con un’ampia varietà di toni della giovane e talentuosa arpista Cecilia Soffiati. Ci sono ancora posti disponibili, scrivere a segreteria@lacurasonoio.it.

Tratto da: L'Arena

Data: 30/11/2018