PONTE CRENCANO. L’obiettivo è riqualificare le aree verdi e far diminuire i reati in tutta la zona
Saranno in via Poerio, via Pieve di Cadore e lungo la ciclabile di Avesa Barbagallo (Lista Tosi): «Anche nuovi giochi. Un’altalena già installata».
A Ponte Crencano parchi più sicuri: in arrivo le telecamere «chieste dai cittadini». Lo annuncia Massimiliano Barbagallo (Lista Tosi), coordinatore della commissione Strade e Giardini in seconda circoscrizione. Lo conferma l’assessore alla Sicurezza, Daniele Polato. Saranno installate anche sulla pista ciclabile che da Ponte Crencano porta ad Avesa. Serviranno a contrastare gli atti vandalici e l’abbandono di immondizia di vario genere.«Abbiamo ascoltato i residenti», dice Barbagallo. «Non solo per la videosorveglianza, ma anche per la riqualificazione delle stesse aree verdi sul territorio della seconda circoscrizione con la posa di nuovi giochi. Un primo intervento si è avuto in via Degani, nel quartiere di Quinzano, dove è stata installata una nuova altalena».Aree verdi a nuovo e più sicure. È questo l’intento della commissione Strade e giardini della seconda circoscrizione che ha portato in Comune le richieste dei cittadini. Le proposte sono state analizzare dalla commissione circoscrizionale Trasparenza ed accolte dal consiglio. Una risposta ai cittadini che lamentavano la scarsa sicurezza delle aree verdi pubbliche con frequentazioni notturne ed episodi di vandalismo.I nuovi impianti di videosorveglianza saranno presto attivi nel parco giochi di via Poerio e nei giardini pubblici di via Pieve di Cadore come pure sulla pista ciclo-pedonale che porta ad Avesa da via Santini e viceversa. Il giro di vite sulla sicurezza prosegue un impegno che sinora «ha portato alla diminuzione di reati e al controllo di molte piazze, giardini, strutture pubbliche ed attività commerciali», commenta Barbagallo.«Un piano voluto dalla precedente amministrazione e che ha portato ad avere 250 telecamere attive». Un rinnovato lavoro congiunto tra la circoscrizione e gli uffici comunali per contrastare i raid vandalici e portare una sensazione di sicurezza all’interno delle aree verdi pubbliche, frequentate da famiglie, bambini ed anziani. Il campo giochi di via Poerio e via Prati è recintato e regolarmente aperto al mattino e chiuso nelle ore serali, mentre i giardini di via Pieve di Cadore sono un’area verde aperta e destinata ai cittadini in ogni ora del giorno. La pista ciclo-pedonale che porta ad Avesa inizia in via Santini accanto al campo giochi e ha un secondo tratto che parte dal parcheggio del centro natatorio con ingresso dalla rotatoria di via Villa. È un tracciato recintato su entrambi i lati con un ponte sul progno di Quinzano e due piazzole di sosta provviste di panchine. Sull’intero percorso è stato recentemente installato un moderno impianto di illuminazione a led. Il tracciato ciclo-pedonale è frequentato da famiglie, ragazzi ed anziani. Le nuove misure sulle aree verdi di Ponte Crencano puntano ad arginare il problema dell’abbandono di immondizia di vario genere, l’imbrattamento dei tabelloni elettorali quando sono installati, la rottura delle panchine e danneggiamenti vari. Le nuove telecamere saranno in aiuto alla Polizia municipale nell’individuare eventuali responsabili.

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 16

Data: 5/07/2018

Note: Marco Cerpelloni