Via Todeschini, tolti 80 posti auto. Erano tutti stalli bianchi, regolati con disco orario. Rimangono quelli blu con tariffa oraria sui lati marciapiedi. Da oggi, non si potrà parcheggiare a ridosso dello spartitraffico alberato al centro della strada, una misura necessaria per permettere il transito di tutte le linee di autobus Atv deviate da via IV Novembre interessata dai lavori di asfaltatura. Una necessità che non piace a molti residenti. Il timore è di dover parcheggiare lontano da casa e per qualcuno è un «copione già visto in via Ederle, “devastata” dai lavori con parcheggi inesistenti». Altri guardano alla strada e all’opportunità di «vedere come sarebbe senza le auto parcheggiate al centro».Il riferimento è chiaro: al posto di una serie di stalli era prevista una pista ciclabile protetta da un cordolo. Il dito è puntato contro le aree di sosta perché non permettono di avere una corretta visibilità agli incroci. Un fatto noto da tempo e causa di numerosi incidenti, soprattutto sull’intersezione con le vie Abba e Monte Pasubio. Proprio su questo incrocio la seconda circoscrizione ha proposto un cambio di precedenze così da obbligare chi percorre via Todeschini a fermarsi. Oggi avviene il contrario.Intanto, le abitudini sulla strada parallela a via IV Novembre dovranno cambiare e lasciare l’auto con le quattro frecce sulle strisce pedonali e a ridosso degli incroci non sarà più possibile neppure pochi minuti. A ricordare che non è solo un fatto di autobus ma la deviazione riguarda tutta la viabilità è stato il coordinatore della commissione Mobilità, Alberto Grigoletti (Lega) che con la presidente Elisa Dalle Pezze (Pd) ha chiesto all’amministrazione comunale «più vigili nelle ore di maggiore traffico e nei punti più critici». Si temono contromano e sosta selvaggia.Con la nuova viabilità saranno sospese anche le fermate Atv di via della Repubblica da poco ripristinate, per permettere ai mezzi di svoltare agevolmente su via Todeschini. Le due fermate sospese sono una all’altezza del civico 8 l’altra del 15. In corrispondenza di entrambe le fermate è istituito il divieto di sosta.

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 11

Data: 19/07/2018

Note: M. CERP