image

Al taglio del nastro in piazza Vittorio Veneto erano presenti, oltre al sindaco Tosi e all’assessore ai Giardini Tosato, il presidente della seconda circoscrizione Alberto Bozza

L’Arena

IL GIORNALE DI VERONA

Lunedì 23 Novembre 2009 CRONACA Pagina 9

Al taglio del nastro in piazza Vittorio Veneto erano presenti, oltre al sindaco Tosi e all’assessore ai Giardini Tosato, il presidente della seconda circoscrizione Alberto Bozza, gli altri assessori Vito Giacino e Alberto Benetti, i consiglieri comunali Lucia Cametti, Elena Traverso, Elio Rocco Insacco, Ciro Maschio, Barbara Tosi, Enzo Flego, Luigi Pisa, Andrea Miglioranzi e numerosi consiglieri circoscrizionali. «Consegnare una piazza riqualificata che, di fatto, è l’unico spazio di aggregazione e di verde di Borgo Trento è un momento di soddisfazione», ha detto Tosato. «Questo è un intervento ben eseguito, bello e condiviso da tutti», ha continuato Tosi. «La scelta della pietra di Prun non è solo per il fatto si tratti di una pietra tipicamente veronese, ma anch e per sostenere l’economia locale. Quando è possibile, meglio utilizzare materiali provenienti dalle nostre zone per aiutare l’economia locale in momenti di grande difficoltà».

Tosi ha sottolineato l’importanza di «tenere la piazza bella tutti assieme. Il sindaco e l’amministrazione rappresentano i cittadini, ma la città deve essere tenuta in ordine e pulita grazie all’impegno di tutti. Un senso civico che c’è a Verona». Bozza ha proseguito: «È un lavoro importante di squadra, la cittadinanza e il quartiere di Borgo Trento avevano la necessità e il diritto di riutilizzare questa piazza. Oggi, la piazza è frequentata prevalentemente da anziani ed essendo un luogo di aggregazione per le varie generazioni è giusto darle decoro. Affinché l’intervento di riqualificazione possa essere mantenuto nel tempo, la piazza si potrà farla rivivere anche dal punto di vista delle animazioni e delle attività che possono coinvolgere ! il quartiere: culturali, di svago e tempo libero. Inoltre, è nostra intenzione trasferire l’attuale mercato rionale di Largo Marzabotto nella piazza, mentre per il periodo natalizio organizzeremo una grande manifestazione».

«Un recupero nella continuità», ha detto Maschio. «È una piazza simbolo di Borgo Trento, un biglietto da visita per chi transita nel quartiere. La piazza da sempre è vissuta nel quotidiano e questo recupero consentirà ai cittadini di viverla ancora meglio. Fra l’altro, il quartiere è abbastanza sacrificato come verde, per cui è un ulteriore passo avanti per restituire a Borgo Trento tutto il verde che merita e fondamentale per i cittadini».M.C.

Tratto da: NULL

Note: NULL