Ho visitato con grande interesse il bellissimo «Muse» di Trento e con profonda tristezza mi è venuto in mente che a Verona si vuole invece smembrare il suo straordinario Museo di Storia Naturale, portandone un po’ di qua e un po’ di là. La ricchezza del nostro museo ha sempre creato problemi di spazio, anche per il continuo arricchimento delle collezioni ma oggi ci sarebbe la felice possibilità di riunire tutto nella splendida unica sede dell’Arsenale, e ne verrebbe fuori un centro espositivo culturale davvero unico al mondo. La mia voce è certo poca cosa, anche se so di interpretare il pensiero di tanti concittadini.Bisognerebbe che ci fosse qualche coraggioso che guardasse solo al bene della città, superando interessi e speculazioni, e mi rivolgo in particolare al nuovo assessorato alla cultura, che mi pare degno di fiducia. Il nostro bel Museo è riuscito a risorgere dalle devastazioni dell’ultima guerra. È fantascienza sognare un nuovo definitivo assetto, in pratica un prestigioso «Muse» veronese all’Arsenale, magari senza rivaleggiare con Trento, ma anzi accettandone con gratitudine la collaborazione?Clara Castagnetti – VERONA

 

Tratto da: Arena- sez. lettere - pag.23

Data: 9/08/2017

Note: Clara Castagnetti - Verona