LUCIANO CENNA
Il cervello non è un muscolo. Troviamo il modo di fare una seria verifica – magari con un sondaggio non truccato – da cui si possa capire se, dedicare una domenica si e una domenica no, alle maratone, al «no car» o a qualunque altra sagra che paralizza la città, riflette la volontà della maggioranza dei cittadini. Se saranno i risultati del sondaggio a darmi torto, mi renderò conto di far parte di quel gruppetto di retrogradi che la domenica amerebbe trascorrerla come vuole e non correndo 42 km, o gironzolando tra le casette nordiche di piazza Dante lasciando sgocciolare sul selciato il grasso delle salcicce. In tal caso, giuro che non scriverò più una riga per protestare contro questo modo di usare la città, ma mi impegnerò per essere eletto sindaco nelle prossime elezioni.Così potrò finalmente bandire dal Centro ogni forma di sport, salvo non implichi l’esclusivo uso del cervello (organo, non muscolo).VERONA

Tratto da: L'Arena - lettere- pag. 24

Data: 20/11/2019

Note: Luciano Cenna