Il 20 novembre Ivana Perticca si insedierà ufficialmente negli uffici di lungadige Galtarossa dove aveva già lavorato come capo di gabinetto per otto anni.

Nel viavai di prefetti e dirigenti di polizia deciso lo scorso 2 novembre, Verona è stata interessata da un’assoluta novità. Dopo la prima prefetta, Italia Fortunati, al vertice del palazzo Scaligero dal 10 gennaio 2006 al 28 febbraio 2009 (alla quale subentrò poi, il 1° settembre 2009, un’altra donna, Perla Stancari), in lungadige Galtarossa, lunedì 20 novembre, arriverà una questora. Si tratta di Ivana Petricca, una carriera costruita in riva all’Adige prima di andare a reggere le sorti della questura di Pavia.

Nata il 16 marzo 1960 ad Anticoli Corrado, comune di 900 anime della città metropolitana di Roma, Ivana Petrica è entrata nell’Amministrazione della Pubblica sicurezza il 30 dicembre 1985 dopo essersi laureata in giurisprudenza all’università capitolina La Sapienza. Giunta a Verona, il 4 giugno 1986 è stata assegnata alla Scuola allievi agenti di Peschiera del Garda, dove è rimasta sino al 20 agosto 1989, giorno in cui è stata trasferita alla questura scaligera.

Promossa, il 1° febbraio 2001, primo dirigente della Polizia di Stato, il 1° settembre 2009 è tornata a Peschiera ad assumere la direzione della Scuola. Il 3 ottobre 2011 è stata ammessa al XXVII corso di alta formazione per i vertici delle forze dell’ordine e, dopo una decina di mesi al Dipartimento della Pubblica sicurezza, il 2 maggio 2013 è stata nominata questore di Pavia.

Ivana Petricca subentra ad Enzo Giuseppe Mangini, promosso dirigente generale ed inviato in missione presso la segreteria del Dipartimento della Pubblica sicurezza per svolgere le funzioni di consigliere ministeriale.

Antonio Mazzei

gently

Membro della redazione

Ultimi articoli di gently (Leggi tutti)

Tratto da: Verona IN

Data: 6/11/2017

Note: Antonio Mazzei