Sarà Gianluca Fantoni, il consigliere comunale di Meglio Verona, a curare e organizzare la mostra in Gran Guardia con tutti gli 84 progetti partecipanti al Concorso internazionale di idee per la copertura dell’Arena.
Lo comunica, all’uscita della riunione di giunta, il sindaco Flavio Tosi, che ha delegato Fantoni a occuparsi della rassegna.
«Il consigliere Fantoni è sempre stato il promotore della copertura dell’Arena e quindi, ora che il concorso si è chiuso, è giusto che sia lui a seguire questa esposizione in Gran Guardia, che dovrebbe svolgersi da fine marzo, per un mese». Il concorso di idee, lo ricordiamo, finanziato con 100mila euro dal Gruppo Calzedonia guidato dall’imprenditore dell’abbigliamento Sandro Veronesi, è stato vinto dal progetto del Raggruppamento temporaneo di imprese fra Sbp e Gmp di Stoccarda e Berlino, della Germania. La soluzione vincitrice prevede un anello perimetrale poggiato sul bordo superiore dell’Arena e permette di raccogliere i teli di copertura, disposti su un solo ordine di cavi, consentendo un rapido mutamento di assetto da aperto a chiuso. Ora il Comune valuterà con ministero dei Beni culturali e con la Soprintendenza la fattibilità del progetto, per realizzare il quale servirebbero 13 milioni e mezzo, che lo stesso Veronesi, qualora non si trovassero altri mecenati, si è detto disponibile a finanziare interamente. Secondo premio al Rti Capogruppo Vincenzo Latina (Siracusa), che progetto propone una soluzione che risponde in buona misura ai diversi requisiti posti dal bando di gara. Terzo premio al Rti italo/spagnola, Capogruppo Roberto Gianfranco Maria Ventura (Codogno-Lodi): la proposta poggia la copertura su un sistema di alti pali posti all’esterno dell’anello, evitando quindi ogni contatto e impatto diretto con l’Arena. Ma sono altri 81 i progetti che andranno in mostra oltre ai tre vincitori. Fantoni dice che la mostra sarà gratuita: «Faremo anche una consultazione fra i visitatori, facoltativa, sui progetti».E.G.

NULL

Tratto da: L'Arena, IL GIORNALE DI VERONA -cronaca pag. 18

Data: 6/02/2017

Note: E.G.