EDUCAZIONE PERMANENTE. La domanda si può inoltrare anche online

Dal primo al 29 settembre sono aperte le iscrizioni all’Università dell’Educazione permanente, per l’anno accademico 2017/2018.Le domande vanno presentate alla segreteria, che si trova al primo piano di piazzetta Santa Eufemia 1, dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30. Nella stessa sede sono in distribuzione gli opuscoli informativi, la domanda di iscrizione e il bollettino postale prestampato per il versamento della tassa di iscrizione di 50 euro. Per iscriversi è obbligatoria la residenza anagrafica nel Comune di Verona, non ci sono limiti di età e non sono richiesti titoli di studio. Per chi frequenta per la prima volta i corsi è necessaria una fototessera. Sarà possibile iscriversi anche online collegandosi al sito www.comune.verona.it (nel menù in alto cliccare sulle voci «cultura -servizi-università dell’educazione permanente»).Anche per quest’anno le attività in programma sono numerose e si pongono l’obiettivo di arricchire il patrimonio socio culturale in diversi ambiti: dalle discipline scientifiche, letterarie, artistiche e giuridiche, ai laboratori di teatro, di pittura e scultura, di informatica e di pratica corale. L’iscrizione permette di frequentare liberamente tutti i corsi, fino ad esaurimento dei posti. Per i laboratori invece, essendo a numero chiuso, sarà possibile prenotarsi a ottobre dopo l’ iscrizione.Questi i corsi in programma e i relativi coordinatori: Medicina e scienze 1 (professor Oreste Ghidini), Medicina e scienze 2 (professor Luigi Grezzana), Letteratura e scienze umane 1 (professor Giuseppe Brugnoli), Letteratura e scienze umane 2 (professoressa Mirella Spiritini), Storia (professor Flavio Andreis), Discipline artistiche 1 (professoressa Anna Maria Conforti Calcagni), Discipline artistiche 2 (professoressa Laura Och), e infine Discipline letterarie e linguistiche (professoressa Anna Maria Roncolato).

Tratto da: arena-cronaca - pag.17