Via 24 Maggio, buon compleanno! Non pensavo ve ne ricordaste. Sono molto felice di ricevere il vostro augurio, immagino che siate i miei coinquilini. È un bel segno di riconoscenza per il servizio che vi porto. Certamente non sono blasonata come via 4 Novembre però anch’io sopporto il passaggio di più di mille autobus al giorno, un po’ meno auto della via principale del quartiere e un po’ meno pedoni, non tanti di meno, ma sono molto più stretta e più corta, ciononostante riesco a districarmi e gestire il traffico che mi attraversa ed ho una doppia fila di alberi molto belli, favolosi d’estate. Ed il regalo non me lo fate?Non mi sembra che voi, cari coinquilini/utilizzatori, abbiate un occhio di riguardo verso di me, allora ve lo suggerisco io il regalo da farmi: vi faccio notare che il mio manto stradale è dissestato a causa dagli interventi di enti pubblici e di aziende private. L’illuminazione? Ora va un po’ meglio del passato grazie all’intervento di qualche amministratore, ma non è stato completamente risolto il problema, anche perché in alcune zone della via non sono stati installati i nuovi lampioni! Perché? E per ultimo, non il meno importante, il problema dei marciapiedi. Non pretendo di avere i marmi, bellissimi e duraturi, dei marciapiedi di via 24 Novembre, ma almeno chiedo che vengano eliminate le innumerevoli crepe ed i dossi creatisi soprattutto in prossimità degli alberi. Sono io che lo chiedo ma lo faccio per voi, carissimi coinquilini, molti di voi sono anziani e rischiano.Ho saputo che altri marciapiedi della circoscrizione hanno la priorità nei prossimi interventi programmati, mentre non si fa menzione dei miei marciapiedi e non riesco a capire perché nella valutazione della priorità nei lavori non si tenga in considerazione lo stato di salute del marciapiede da rinnovare ne la numerosità di persone che lo calpestano. Ecco i regali che mi aspetto per il mio compleanno!VERONA

Tratto da: L'Arena - Lettere pag. 25

Data: 22/05/2019

Note: FLAVIO BIASIOLI