LAVORI STRADALI. Viene steso uno strato di asfalto grezzo, quello definitivo in primavera,

Ancora due giorni di disagio nella zona di San Giorgio. E nella strada dove si trova l’Inps, cinque giorni di stop per rifare i sottoservizi

Via Mameli sarà asfaltata provvisoriamente, in primavera il manto definitivo
Per una decina di settimane, in totale oltre due mesi, ci hanno lavorato gli operai e i tecnici dell’Agsm, di Acque Veronesi, della seconda circoscrizione e di vari reti telefoniche. Ora, finalmente, il cantiere di via Mameli, uno dei maggiori e più impattanti per la viabilità di questa estate 2017, è alle battute finali.Chiuderà definitivamente entro la settimana e la strada, nel tratto tra i due incroci di San Giorgio e piazzale Stefani, potrà dunque tornare ad essere percorsa in tutti e due i sensi di marcia.Ieri è iniziata l’ultima, veloce, fase dei lavori, quella della bitumatura della strada.«Si tratta di un asfalto grezzo, seppur perfettamente carrabile. Avendo scavato anche in profondità, è ora necessario attendere alcuni mesi prima di stendere l’ultimo strato di asfalto per permettere al terreno di assestarsi», spiega l’assessore a Strade e giardini Marco Padovani. L’asfalto definitivo verrà posato la prossima primavera. Ma il lavoro non richiederà più di un giorno o due per l’intero tratto di strada interessato dagli scavi di questa estate.Per ora, dunque, ancora un giorno o due di pazienza e sarà solo un ricordo anche la deviazione obbligata per le auto in entrata in città, fatte transitare su via Cefalonia o su Ciro Menotti e viale Nino Bixio per poi ricongiungersi a San Giorgio da via Bezzecca o, peggio, dal semaforo di ponte Garibaldi: un percorso di poco meno di un chilometro che però ha creato parecchi rallentamenti e più di qualche coda. Se per chi viaggiava da San Giorgio e dalla parte est della città diretto verso Ponte Crencano, il cantiere non ha mai creato più di tanti disagi, lo stesso non si può dire infatti per chi percorreva la strada in senso opposto.Si tratta di un percorso alternativo, per le prime settimane presidiato ininterrottamente dalla polizia municipale, che anche ieri, soprattutto durante le ore di punta della mattina e del tardo pomeriggio, ha causato rallentamenti sia su via Mameli che all’immissione in via Da Monte e viale Nino Bixio.Per un cantiere che chiude, un altro apre i battenti. Lunedì mattina verrà chiusa via Cesare Battisti; la strada che da corso Porta Nuova porta a via Montanari, vicino al parcheggio Arena. Gli operai, il cantiere è allestito in collaborazione con l’Agsm, saranno al lavoro per sistemare alcuni sottoservizi che erano stati posizionati nel corso di un precedente intervento svariati mesi fa. Tempo permettendo, i lavori dovrebbero concludersi in cinque giorni e dunque entro venerdì otto settembre. Durante l’apertura del cantiere sarà istituito il divieto di sosta e di transito da via Kessler a via Montanari.«Stiamo accelerando in vista della riapertura della scuola: gli ultimi interventi importanti, come questo di via Battisti, sono fissati per la prossima settimana», spiega Padovani.

 

Ilaria Noro

Tratto da: arena-cronaca - pag.13

Data: 31/08/2017

Note: Ilaria Noro