AL NUOVO. Giovedì, alle 21, parte il tour di uno spettacolo che racconta le storie di solidarietà quotidiana
L’opera #IOSIAMO con Di Masi narra gesti essenziali per la società. C’è chi va negli ospedali, chi aiuta i profughi e chi gli anziani.

Parte dalla città scaligera, dal palco del Teatro Nuovo, il tour nazionale che porta in scena l’opera civile #IOSIAMO dell’attrice Tiziana De Masi che interpreta le «storie di chi sta cambiando l’Italia». Dopo il prologo nella Basilica di San Petronio a Bologna, in occasione nientemeno che della visita di papa Francesco, e il predebutto di Milano al teatro Elfo Puccini, il primo spettacolo teatrale interamente dedicato ai volontari, che avranno tra l’altro un ingresso ridotto loro dedicato, è fissato in città per il prossimo giovedì, il 10 maggio, alle 21.L’attrice, già interprete di «Mafie in pentola» e di «Tutto quello che sto per dirvi è falso», dopo aver affrontato i temi dell’antimafia quotidiana e dell’acquisto consapevole, accende i riflettori sull’Italia che ha deciso di impegnarsi dedicando agli altri tempo e azioni solidali. #IOSIAMO, che gode del patrocinio del Centro di Servizio per il Volontariato (Csv) di Verona, è il risultato di un viaggio in quest’Italia. Raccogliendo da nord a sud le testimonianze dei volontari impegnati su vari fronti, dalla lotta alla povertà alla tutela dei più deboli, fino alla difesa dell’ambiente, Tiziana Di Masi ricostruisce storie e racconta «l’unica svolta possibile per creare un vero valore, superando la logica dell’autoaffermazione. Quelli dei volontari sono gesti essenziali per la società, ma anche per coloro che li compiono, perché soltanto attraverso la svolta dall’io al noi si può comprendere il vero senso della vita e superare l’infelicità», spiega l’attrice. «E si tratta di una svolta che ogni giorno provano a fare le oltre 400 organizzazioni di volontariato del territorio veronese, tutte le associazioni, e i numerosissimi volontari che le fanno vivere», spiega Chiara Tommasini, presidente del Csv, che collabora all’iniziativa con il Teatro Nuovo, dove nella serata di giovedì verrà dedicato un momento particolare proprio a questa ricchezza scaligera.Diretta dal direttore artistico del Nuovo, Paolo Valerio e da Mirko Segalina, Di Masi porta in scena storie come quella di Norina Ventre, «Mamma Africa», che dà da mangiare agli immigrati esattamente come trent’anni fa sfamava i braccianti calabresi. Come quelle degli attivisti della «Terra dei fuochi», mamme che hanno perso i figli divorati dal cancro e ora sostengono altre mamme nella loro stessa situazione. Come quella di Mario, emiliano, che aiutando i disabili ha fatto del bene ad altri e soprattutto a se stesso, superando la depressione che lo aveva colpito. Come quella di Alessio, che fa il clown nelle corsie di ospedale in Toscana per regalare un sorriso a chi non avrebbe motivo di sorridere. E come queste, molte tante altre che rappresentano la quotidianità anche per l’esercito di volontari veronesi che ogni giorno si spende per il prossimo.#IOSIAMO è uno spettacolo prodotto da Teatro Nuovo-Teatro Stabile di Verona, in collaborazione con la vicentina associazione culturale CikaleOperose. Tra i soggetti che hanno concesso il patrocinio ci sono anche il CSVnet (associazione dei Centri di servizio per il volontariato), l’Anci e Avviso Pubblico (Enti locali e regioni per la formazione civile contro le mafie).

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 13

Data: 7/05/2018